Quale lavoro con Scienze dell’educazione? Prospettive oggi e domani

By: Paolo0 comments

Condividi questo articolo!

Se ti stai chiedendo quale lavoro con Scienze dell’educazione sei capitato nel posto giusto!

Le lauree collegate a scienze dell’educazione fanno riscontrare tassi di occupazione interessanti (71% per i laureati magistrali) ma contratti a tempo indeterminato praticamente irrisori (circa il 5% di tutti i contratti stipulati con neolaureati). Ulteriore dato di rilievo è l’alta concentrazione degli assunti nelle grandi aziende (ben 67%).

I laureati in questa classe di corsi occupano prevalentemente posizioni sanitarie riabilitative a contatto con il pubblico. Sarebbero dunque sicuramente valorizzate sul mercato soft skills quali People Management, ma anche sensibilità e capacità di relazionarsi efficacemente ed in modo empatico con i propri interlocutori (Emotional Intelligence). Molto più che in altri campi, infatti, sviluppare soft skills potrebbe rappresentare un’arma vincente per ottenere migliori condizioni contrattuali e, al contempo, per soddisfare le esigenze delle aziende.

 

Vuoi scoprire cosa significano le variabili in tabella? Puoi trovare tutte le spiegazioni qui.

 


Il Graduate Competitive Index per i laureati in Scienze dell’educazione

Il Graduate Competitive Index “GCI” (o Indice di Competitività dei Laureati “ICL”) è stato sviluppato dai fondatori di Talents Venture Pier Giorgio Bianchi e Paolo Alberico Laddomada. Questo indicatore descrive il disallineamento tra domanda e offerta di lavoro per uno specifico indirizzo di laurea, e può essere letto come segue:

  • In presenza del segno (+), il valore assunto dall’indicatore esprime il numero di posizioni aperte per ogni laureato, condizionatamente alle competenze specifiche richieste dalle imprese. In altre parole, se l’indicatore assume valore pari a (+) 2, per ogni laureato in una specifica disciplina le imprese prevedono di offrire due posizioni lavorative.
  • Con il segno (-), il valore assunto dall’indicatore esprime il numero di laureati in competizione per ogni posizione lavorativa, condizionatamente alle competenze ricercate dalle imprese. Vale a dire, se l’indicatore assume valore pari a (-) 2, per ogni posizione lavorativa aperta due laureati devono competere tra loro al fine di aggiudicarsela.
2.01

GCI

 


Quali saranno le opportunità di lavoro con Scienze dell’educazione in futuro?

Se i giovani di oggi sono praticamente sempre a contatto con un dispositivo tecnologico, è ragionevole pensare che quelli di domani lo saranno ancora di più.
Tuttavia, la tecnologia diverrà sempre più spesso fonte di nuovi tipi di problematiche giovanili e, alle volte, uno strumento tecnologico potrà rappresentare il mezzo per la commissione di veri e propri crimini, dal bullismo alla violazione di sistemi informatici.
Per combattere queste tendenze sociali un ruolo cruciale lo avranno gli Juvenile Cybercrime Rehabilitation Counselors (Consulenti per riabilitazione giovanile per cybercrimini), professionisti laureati in Scienze dell’educazione specializzati in questo ambito.

 


Quali sono le lauree che rientrano nell’indirizzo Insegnamento e Formazione?

Tra le lauree del gruppo rientrano i corsi di:

  • Scienze dell’educazione
  • Scienze per responsabili esperti dei servizi educativi
  • Scienze della formazione aziendale e degli adulti
  • Scienze della formazione primaria

 

Vuoi scoprire tutti i corsi di laurea ad indirizzo Insegnamento e Formazione? Utilizza UniversItaly, lo strumento facile e veloce messo a disposizione dal Ministero dell’Istruzione.

 


Dove posso trovare più informazioni?

Vuoi scoprire tutte le informazioni sul corso di laurea in Insegnamento e Formazione, sulle professioni del futuro per questi laureati? Cerchi informazioni anche su altri corsi di laurea?

Trovi tutto quello che stai cercando in E ADESSO? Guida dalla Maturità all’Università per costruire il tuo futuro. Edizione 2020-2021. Questa è la nostra guida all’università che, tenendo in considerazione le esigenze presenti e future del mercato del lavoro, ti mostra come sfruttare le potenzialità dell’istruzione universitaria. Tra le novità assolute di questa edizione troverai anche le interviste ad un laureando e ad un giovane professionista per ognuno dei 20 macro-indirizzi di laurea presenti in Italia.

Puoi anche scaricarne un estratto gratuito o iniziare ad ascoltare le interviste realizzate!

 


Ascolta l’esperienza di chi ci è già passato

Infine, vogliamo consigliarti anche l’esperienza diretta di chi da questi corsi ci è già passatoper questo abbiamo preparato apposta per te il podcast Dall’Università al Lavoro su Spotify, intervistando un laureando ed un giovane professionista per ogni indirizzo di laurea! Ascoltalo subito!

Podcast

 

Se ti stai chiedendo quale lavoro con Scienze dell’educazione sei capitato nel posto giusto!

Le lauree collegate a scienze dell’educazione fanno riscontrare tassi di occupazione interessanti (71% per i laureati magistrali) ma contratti a tempo indeterminato praticamente irrisori (circa il 5% di tutti i contratti stipulati con neolaureati). Ulteriore dato di rilievo è l’alta concentrazione degli assunti nelle grandi aziende (ben 67%).

I laureati in questa classe di corsi occupano prevalentemente posizioni sanitarie riabilitative a contatto con il pubblico. Sarebbero dunque sicuramente valorizzate sul mercato soft skills quali People Management, ma anche sensibilità e capacità di relazionarsi efficacemente ed in modo empatico con i propri interlocutori (Emotional Intelligence). Molto più che in altri campi, infatti, sviluppare soft skills potrebbe rappresentare un’arma vincente per ottenere migliori condizioni contrattuali e, al contempo, per soddisfare le esigenze delle aziende.

Vuoi scoprire cosa significano le variabili in tabella? Puoi trovare tutte le spiegazioni qui.

 


Il Graduate Competitive Index per i laureati in Scienze dell’educazione

Il Graduate Competitive Index “GCI” (o Indice di Competitività dei Laureati “ICL”) è stato sviluppato dai fondatori di Talents Venture Pier Giorgio Bianchi e Paolo Alberico Laddomada. Questo indicatore descrive il disallineamento tra domanda e offerta di lavoro per uno specifico indirizzo di laurea, e può essere letto come segue:

  • In presenza del segno (+), il valore assunto dall’indicatore esprime il numero di posizioni aperte per ogni laureato, condizionatamente alle competenze specifiche richieste dalle imprese. In altre parole, se l’indicatore assume valore pari a (+) 2, per ogni laureato in una specifica disciplina le imprese prevedono di offrire due posizioni lavorative.
  • Con il segno (-), il valore assunto dall’indicatore esprime il numero di laureati in competizione per ogni posizione lavorativa, condizionatamente alle competenze ricercate dalle imprese. Vale a dire, se l’indicatore assume valore pari a (-) 2, per ogni posizione lavorativa aperta due laureati devono competere tra loro al fine di aggiudicarsela.
2.01

GCI

 


Quali saranno le opportunità di lavoro con Scienze dell’educazione in futuro?

Se i giovani di oggi sono praticamente sempre a contatto con un dispositivo tecnologico, è ragionevole pensare che quelli di domani lo saranno ancora di più.
Tuttavia, la tecnologia diverrà sempre più spesso fonte di nuovi tipi di problematiche giovanili e, alle volte, uno strumento tecnologico potrà rappresentare il mezzo per la commissione di veri e propri crimini, dal bullismo alla violazione di sistemi informatici.
Per combattere queste tendenze sociali un ruolo cruciale lo avranno gli Juvenile Cybercrime Rehabilitation Counselors (Consulenti per riabilitazione giovanile per cybercrimini), professionisti laureati in Scienze dell’educazione specializzati in questo ambito.

 


Quali sono le lauree che rientrano nell’indirizzo Insegnamento e Formazione?

Tra le lauree del gruppo rientrano i corsi di:

  • Scienze dell’educazione
  • Scienze per responsabili esperti dei servizi educativi
  • Scienze della formazione aziendale e degli adulti
  • Scienze della formazione primaria

 

Vuoi scoprire tutti i corsi di laurea ad indirizzo Insegnamento e Formazione? Utilizza UniversItaly, lo strumento facile e veloce messo a disposizione dal Ministero dell’Istruzione.

 


Dove posso trovare più informazioni?

Vuoi scoprire tutte le informazioni sul corso di laurea in Insegnamento e Formazione, sulle professioni del futuro per questi laureati? Cerchi informazioni anche su altri corsi di laurea?

Trovi tutto quello che stai cercando in E ADESSO? Guida dalla Maturità all’Università per costruire il tuo futuro. Edizione 2020-2021. Questa è la nostra guida all’università che, tenendo in considerazione le esigenze presenti e future del mercato del lavoro, ti mostra come sfruttare le potenzialità dell’istruzione universitaria. Tra le novità assolute di questa edizione troverai anche le interviste ad un laureando e ad un giovane professionista per ognuno dei 20 macro-indirizzi di laurea presenti in Italia.

Puoi anche scaricarne un estratto gratuito o iniziare ad ascoltare le interviste realizzate!


Ascolta l’esperienza di chi ci è già passato

Infine, vogliamo consigliarti anche l’esperienza diretta di chi da questi corsi ci è già passato, per questo abbiamo preparato apposta per te il podcast Dall’Università al Lavoro su Spotify, intervistando un laureando ed un giovane professionista per ogni indirizzo di laurea! Ascoltalo subito!

Podcast

 

© 2020 Talents Venture. Tutti i diritti sono riservati.

Related post

Leave A Comment